Exception in web requestSystem.Net.WebException: Unable to connect to the remote server ---> System.Net.Sockets.SocketException: No connection could be made because the target machine actively refused it 188.165.120.132:80 at System.Net.Sockets.Socket.DoConnect(EndPoint endPointSnapshot, SocketAddress socketAddress) at System.Net.Sockets.Socket.InternalConnect(EndPoint remoteEP) at System.Net.ServicePoint.ConnectSocketInternal(Boolean connectFailure, Socket s4, Socket s6, Socket& socket, IPAddress& address, ConnectSocketState state, IAsyncResult asyncResult, Int32 timeout, Exception& exception) --- End of inner exception stack trace --- at System.Net.HttpWebRequest.GetResponse() at ASP.masterpage_master.page_load(Object sender, EventArgs e) Windows XP va (finalmente?!) in pensione... e adesso??? - AlessandroMiele

Windows XP va (finalmente?!) in pensione... e adesso???

Windows XPView this image in original resolution: Logo Windows XP da domani andrà in pensione! Come si legge infatti sul sito ufficiale, dal 31 Gennaio 2009 Microsoft interromperà la fornitura del sistema operativo più diffuso al mondo ai cosiddetti System Builder, le Aziende cioè che producono pc ed installano il sistema operativo prima della vendita al dettaglio.

E' chiaro che le scorte di magazzino continueranno ad alimentare il mercato dei consumatori che potrà così assicurarsi gli ultimi pacchetti disponibili per la vendita, ma finite quelle, ottenere una copia autentica ed originale di Windows XP sarà veramente difficile.

Microsoft assicura che il supporto al sistema operativo verrà fornito ancora almeno fino ad Aprile del 2014 ed inoltre Windows XP sarà fornito fino a Giugno del prossimo anno sui cosiddetti pc ULCPC (Ultra Low Cost - Pc).

Intanto in questi giorni sta riscuotendo un discreto successo il download della versione Beta del nuovo sistema operativo successore di Vista, Windows 7, e a quanto pare il colosso di Redmond sta facendo di tutto per far apprezzare Vista il più possibile.

Sembra che per una sorta di convinzione/assuefazione comune, sapendo che un sistema operativo andrà in pensione, saremo tutti portati ad accettare più volentieri il software che lo sostituirà. Nessuno di noi vorrebbe infatti acquistare un prodotto sapendo che lo stesso verrà abbandonato proprio dal produttore.

Gradualmente quindi, volenti o nolenti, passeremo tutti ad utilizzare Vista o Windows 7 in una delle versioni che sono e saranno a disposizione e con il rilascio del Service Pack 1 sembra anche che Vista si sia rimesso in carreggiata con le aspettative degli utenti e stia guadagnando terreno relativamente a quanto si è detto dalla sua prima uscita.

Di sicuro oggettivamente resta un sistema operativo esoso di risorse hardware ma non si può dire, come molti fanno, che è assolutamente fallimentare.

Superati i primi disastrosi problemi con i driver delle periferiche (che anche se non tutti lo ricordano sono gli stessi problemi che si presentano per ogni nuovo sistema operativo), ormai sembra essere alquanto stabile e persino semplice da usare: non si può negare ad esempio che la gestione delle reti sia molto più pratica che su XP.

Ad ogni modo a ciascuno le sue scelte; personalmente uso Vista da almeno 2 anni e sono ancora vivo (telefonatemi domani...)! Attualmente sto testando Windows 7, che sembra essere proprio un ottimo erede di Vista... anzi, più che un erede; e poi, fermo restando che un sistema operativo debba sempre essere assolutamente efficiente, il fatto che sia anche bello da vedere non guasta affatto considerando che spesso stiamo davanti a un monitor anche 12 ore al giorno!


Leave reply to this article.

Replies will be published after check. All personal information will not be published.


 


   


 

No subcategory found in Articoli